Telefono: 327 5762482 - WhatsApp: 388 3595911 - Per informazioni: info@certificazioneenergeticamilano.it

La Certificazione Energetica
Che cos'è, gli obblighi, le caratteristiche, i costi e le modalità di rilascio

Che cos’è la Certificazione Energetica?

La Certificazione Energetica è il complesso delle operazioni svolte dai soggetti certificatori accreditati per il rilascio dell’Attestato di Prestazione Energetica (APE) e delle raccomandazioni per il miglioramento delle prestazioni energetiche dell’edificio.

L'APE (Attestato di Prestazione Energetica), che prima delle modifiche del decreto 63/2013 si chiamava ACE (Attestato di Certificazione Energetica), è uno strumento di controllo che riporta le caratteristiche energetiche di un edificio, di un'abitazione o di un appartamento definendone la classe energetica e mostrando quanto una casa consuma o risparmia energia. Il maggiore o minore consumo può dipendere da molte variabili: materiale e spessore dei muri, tipologia degli infissi, efficienza degli impianti, presenza di sistemi di isolamento.

Esempio di Certificazione Energetica o Certificato Energetico APE o Attestato di Prestazione Energetica

Il Certificato Energetico APE è obbligatorio in fase di acquisto o locazione di un immobile ed è utile perché informa l'acquirente o l'affittuario sul consumo energetico dello stesso, riportando l'indice di prestazione energetica globale EPgl (detto anche IPE) e la classe energetica dell’edificio o della singola abitazione.

La certificazione energetica degli edifici rientra in un preciso progetto della Comunità Economica Europea. Evidenziare i dati di efficienza energetica dà la possibilità ai cittadini che intendono acquistare o affittare casa di analizzare e comparare tra loro le prestazioni di diversi immobili presenti sul mercato. Questo si traduce in risparmio di fonti energetiche, oltre che in risparmio immediato sulle bollette da pagare.

Il Certificato Energetico è dunque uno strumento che consente da un lato di incentivare il mercato immobiliare ad investire in edifici ad alta qualità energetica, miglior comfort e minori emissioni e dell'altro permettere all'utente finale di compiere una scelta più consapevole al momento dell'acquisto/affitto di un edificio o anche sulla priorità degli interventi migliorativi da effettuare per ristrutturare la propria casa.

Quando è obbligatorio effettuare la Certificazione Energetica?

Secondo le linee guida nazionali per la certificazione energetica degli edifici, D.M. 26/06/2015, e in conformità alla direttiva europea, dal 1° Luglio 2009 il Certificato Energetico APE va obbligatoriamente allegato ai contratti in caso di compravendita di immobili e dal 1° Luglio 2010 anche ai contratti di locazione. Inoltre, dal Gennaio 2012 l'indice di prestazione energetica globale EPgl (o IPE), misurato in kwh/mq anno, deve essere inserito anche negli annunci immobiliari.

Certificato Energetico Milano

Sono inoltre definiti i casi in cui è obbligatorio allegare il Certificato APE:

  • Con il decreto legge 145 art. 1 comma 7 del 23/12/2013, per i nuovi contratti di compravendita immobiliare e di locazione soggetti a registrazione è divenuto obbligatorio inserire una clausola in cui l'acquirente o l'affittuario dichiarano di aver ricevuto l'Attestato di Prestazione Energetica e una copia dello stesso deve essere allegata al contratto. In caso di mancata dichiarazione o nel caso l'attestato non venga allegato, le parti sono entrambe responsabili e soggette a sanzione amministrativa. Non è prevista la sanzione in caso di locazioni di edifici residenziali inferiori ai 4 mesi all’anno.
  • Per i contratti di trasferimento degli immobili a titolo gratuito e nel caso in cui sull'immobile non sia necessario effettuare valutazioni non c'è obbligo di allegare l’Attestato di Prestazione Energetica al contratto.
  • Per i contratti di locazione di durata inferiore a 30 giorni, non essendo questi soggetti a registrazione, non sussiste l'obbligo di allegare al contratto stesso il Certificato Energetico.
  • Sono esclusi dall’obbligatorietà della Certificazione Energetica, e di conseguenza anche dell’obbligo dichiarativo o allegativo al contratto di locazione o vendita, i seguenti immobili:
    • box, cantine, autorimesse per i quali non è necessario garantire un confort abitativo
    • fabbricati isolati di superficie inferiore ai 50 mq
    • i ruderi
    • altre tipologie molto particolari (luoghi di culto, monumenti, ecc.). Per approfondimenti si rimanda al Testo del decreto-legge 4 giugno 2013, n. 63

A chi rivolgersi per ottenere l'Ape?

Il Certificato Energetico APE è un documento ufficiale e può essere redatto un tecnico, generalmente un ingegnere, un geometra, un architetto, abilitato alla progettazione di edifici e impianti, autorizzato dalla Regione di residenza in base al possesso dei requisiti previsti dal D.P.R. 16 aprile 2013 n. 75, e definito certificatore energetico.

Certificatore Energetico Milano

Questa figura professionale deve essere iscritta a un albo regionale dei certificatori energetici come da procedura CENED a seguito della verifica di una adeguata preparazione e/o un'adeguata esperienza in materia di risparmio energetico.

In cosa consiste l'Attestato di Prestazione Energetica?

È il risultato finale di una analisi energetica sull'immobile, eseguita dopo un sopralluogo (obbligatorio), in cui vengono considerate le caratteristiche strutturali, gli infissi, gli impianti, i sistemi di raffrescamento e riscaldamento degli ambienti, l'esposizione, la presenza di sistemi di produzione di energie rinnovabili ed elaborato un risultato relativo alle prestazioni energetiche dell'immobile e alla conseguente classificazione energetica.

Il Certificato Energetico deve contenere i dati dell’appartamento, il consumo dato in kwh/mq e delle raccomandazioni per migliorare le prestazioni energetiche. Una volta elaborato, il certificatore energetico deve inviare copia del Certificato APE alla Regione o Provincia autonoma competente per territorio.

Quali sono le novità introdotte dalle ultime disposizioni di legge in vigore dal 1°ottobre 2015?

Dal 1 Ottobre 2015, al fine di uniformare la documentazione prodotta, la normativa entrata in vigore con il decreto del ministero dello sviluppo economico del 26 giugno 2015, ha introdotto:

  • l’obbligo del sopralluogo da parte del certificatore energetico;
  • un modello di certificazione energetica unico e uguale per tutto il territorio, al fine di superare le differenze tra le varie Regioni;
  • l'introduzione delle valutazioni del raffrescamento, dell’illuminazione e della ventilazione oltre a quelle del riscaldamento e dell’acqua calda sanitaria, per ottenere valutazioni più realistiche;
  • una nuova veste grafica, più chiara e leggibile anche dai non addetti ai lavori;
  • l'aumento delle classi energetiche da 7 a 10 : A4, A3, A2, A1, B, C, D, E, F, G; partendo dalla più efficiente la classe A4 alla meno efficiente la classe G;
  • l'obbligo di valutare e proporre dei miglioramenti per aumentare l'efficienza ed il risparmio energetico;
  • la validità di 10 anni subordinata al rispetto della normativa relativa ai controlli di efficienza energetica degli impianti, come ad esempio il controllo dei fumi o di combustione della caldaia;
  • le modalità specifiche relative alla compilazione dell’annuncio immobiliare.

L'Attestato di Prestazione Energetica ha una scadenza?

L'Ape ha una durata di 10 anni, a partire dalla data suo rilascio. È obbligatorio l'aggiornamento ogniqualvolta vi sia un intervento di ristrutturazione e riqualificazione che interessa l'immobile e che vada a modificare le sue caratteristiche energetiche, quindi in caso di modifica della classe energetica dell’immobile o dell’intero edificio, dovrà essere ricalcolato.

La validità decennale è riconosciuta a condizione che siano rispettate tutte le prescrizioni di controllo e manutenzione dei singoli impianti di cui al decreto del 16 aprile 2013; in caso contrario il Certificato APE perde efficacia al 31 dicembre dell'anno in cui tali controlli dovevano essere svolti. Gli ACE, rilasciati prima del 6 giugno 2013 sono validi, purché conformi alla Direttiva 2002/91/CE e in corso di validità.

Certificazione Energetica Milano

Chi deve pagare il Certificato Energetico?

Salvo diversi accordi, il costo della redazione del Certificato Energetico APE è a carico di chi vende in caso di compravendita, del proprietario in caso di locazione.

Quanto costa effettuare la Certificazione Energetica?

Il costo per redigere un Certificato Energetico APE da parte di un tecnico dipende da diversi fattori, come la superficie dell'immobile, le sue caratteristiche, la tipologia degli impianti, la destinazione d'uso e la regione di appartenenza.

Il costo generalmente è rapportato alla difficoltà dei calcoli necessari per il rilascio del certificato energetico. La presenza di più impianti (es. pompe di calore), o di alcune particolarità (es. appartamenti mansardati con altezze diverse o disposto su più piani), così come una maggiore superficie dell'immobile sono fattori che possono aumentare la complessità del processo di certificazione energetica, quindi il certificatore energetico dovrà dedicarvi un tempo maggiore.

Fatte queste premesse, possiamo affermare che in linea generale il costo medio per il rilascio del Certificato Energetico APE per appartamenti a uso residenziale con superficie dai 40 mq ai 120 mq, varia da 130,00 euro a 300,00 euro. Per maggiori informazioni guarda la pagine relativa ai nostri prezzi o per approfondimenti visita la pagina dedicata al costo della certificazione energetica.

Quali sono le sanzioni in caso di APE omesso o errato?

Il certificatore energetico accreditato incorre in sanzioni penali, pecuniarie e disciplinari se appartiene a un ordine professionale, nel caso in cui rilasci un certificato non veritiero. Il proprietario di un immobile incorre in una sanzione pecuniaria se non provvede ad effettuare la Certificazione Energetica in caso di contratto di vendita o di locazione.

Non sono previste sanzioni amministrative in caso di violazione dell’obbligo di Certificazione Energetica per gli atti di trasferimento a titolo gratuito.

Certificato APE Milano sanzioni

Per maggiori informaziioni si rimanda alla tabella delle sanzioni.


Hai altre domande da fare sulla Certificazione Energetica? Contattaci per maggiori informazioni o per richiedere un preventivo gratuito!